Nelson nacque a Hartford, nel Connecticut nel 1908, studiò architettura alla Yale University dove si laureò nel 1928. Egli fu, insieme a Charles e Ray Eames, uno dei padri fondatori del modernismo americano. Dopo aver viaggiato per l'Europa e incontrato molti pionieri del modernismo, ritornò negli Stati Uniti dove si dedicò alla scrittura. Attraverso i suoi scritti fece conoscere in America Gropius, Van der Rohe, Le Corbusier e difese i principi del movimento moderno.

Nel 1946 apre uno studio a New York dove si dedicò a progetti di architettura e design, e contemporaneamente fu direttore artistico della Hermann Miller Inc, importante azienda di design. Durante lo stesso periodo Nelson fornisce grandi contributi anche allo “storage wall”, al centro commerciale, alla presentazione multimediale e al sistema di ufficio “open-plan”. La sua produzione spazia dal disegno di prodotto ed arredo al packaging, alla grafica, a progetti a grande scala come la Fiera Nazionale Americana a Mosca nel 1959.
La sua filosofia si può così riassumere:
ciò che fai è importante
il design è parte integrante dell'azienda
il prodotto deve essere onesto
tu stesso devi decidere cosa vuoi fare
per il buon design c'è sempre mercato.
Morì a New York nel 1986.